Diete lampo: non fanno dimagrire davvero

Le diete lampo, caratterizzate da drastica riduzione calorica e leggera attività fisica, non fanno altro che ridurre la massa muscolare e abbassare il metabolismo basale

Con le diete improvvisate non si dimagrisce veramente, anzi!

Quando iniziamo una dieta ipocalorica valutiamo il successo del nostro percorso di dimagrimento, facendo riferimento solo ai numeri della bilancia, che però non ci dice se quanto perso o preso è grasso, acqua o muscolo.
La perdita di peso non è solo un gioco di calorie, il successo delle varie diete che compaiono sui giornali in primavera, che promettono perdite eccezionali in poco tempo, si basano sul fatto che il nostro organismo sorpreso da una drastica riduzione calorica e sbilanciata, perde peso, ma successivamente adatterà il suo metabolismo al ridotto apporto nutrizionale, e non dimagrirete più se non diminuendo ulteriormente quel poco che mangiate.
Di solito viene consigliata una moderata attività fisica per veder scendere l’ago della bilancia, favorendo però la perdita e non tantor l’aumento della massa muscolare.
Quindi riduzione di calorie, attività fisica leggera, uguale perdita di peso, ma se all’inizio di questo percorso vi farete misurare la massa grassa, tramite plicometria, e la rimisurerete alla fine di una delle tante diete lampo consigliate da vari giornali, avrete un brutta sorpresa.
Magari avrete perso 5 Kg in una settimana ma la vostra percentuale di grasso sarà uguale o addirittura superiore alla quota iniziale, i 5 kg sembrano un grande successo, in realtà sarete sempre più stanchi, con un corpo poco tonico, ma soprattutto non perderete più peso e allora ridurrete ulteriormente il cibo, ma questo non sarà risolutivo.
Con questo regime, non avrete fatto altro che perdere peso distruggendo la massa muscolare e riducendo il vostro metabolismo.
Approfondiamo allora i ruoli della massa grassa e di quella muscolare:
– La massa grassa
è un tessuto inattivo, fonte energetica per il nostro corpo, diversi studi hanno mostrato come il nostro organismo non possa perdere più di 300-500 g di grasso a settimana, così se avete perso 5 Kg, 4,5 kg sono stati massa muscolare e acqua, non grasso.
La massa muscolare è un tessuto attivo, che necessita di energia per funzionare che prende dalle calorie ingerite, per l’organismo la massa muscolare è una notevole spesa energetica, quindi fa di tutto per ridurla.
Il nostro metabolismo basale (quantità di calorie bruciate nelle 24 ore dal nostro organismo per la sopravvivenza) è direttamente proporzionale alla massa muscolare, più si è muscolosi più alto sarà il metabolismo basale e più calorie bruceremo.
Così le diete lampo, caratterizzate da riduzione calorica e leggera attività fisica, non fanno altro che ridurre la massa muscolare e abbassare il metabolismo basale, il nostro organismo  crederà di essere in un periodo di carestia, brucerà sempre meno calorie e accumulerà sempre più grasso, anche se mangerete pochissimo qualsiasi piccola variazione in più farà salire il tanto temuto ago della bilancia.
La dieta non deve violentare l’organismo solo perchè vogliamo risultati immediati, seguire una dieta deve essere un prendersi cura della proprio salute, correggendo abitudini alimentari scorrette.
Per questo le diete devono essere personalizzate ed elaborate da un medico esperto che valuterà le vostre esigenze, proponendovi un regime alimentare adatto a voi, che vi consenta di perdere massa grassa e sentirvi più energici nutrendo in modo corretto il vostro organismo.
Talvolta la perdita di grasso non è riscontrabile sulla bilancia, non deve essere il suo ago a determinare la correttezza della dieta, ma la vostra salute e forma fisica.
Una dieta dimagrante sicuramente comporterà una riduzione calorica moderata, che abbinata ad una corretta attività fisica, permetterà di aumentare la massa muscolare alzando anche il metabolismo basale.
La perdita di peso sarà più lenta ma:
1) Perderete più facilmente massa grassa
2) Conserverete e aumenterete la massa muscolare innalzando il metabolismo basale.
3) Potrete mangiare un po’ di più senza ingrassare.
Vi consigliamo la lettura anche del nostro articolo A dieta senza bilancia